Il decreto legge n. 76/2013, approvato definitivamente dalla Camera il 7 agosto 2013, e ora in attesa di pubblicazione sulla G.U. reca alcune novità relative alla rivalutazione delle sanzioni in materia di sicurezza e di igiene del lavoro.

Il comma 4-bis dell’art. 306 del D.L.vo n. 81/2008 è stato sostituito. L’attuale normativa prevede che le ammende previste con riferimento alle contravvenzioni in materia di igiene e sicurezza sul lavoro e le sanzioni amministrative siano rivalutate a cadenza quinquennale, in misura pari all’indice ISTAT.

Dal 1° luglio 2013 la rivalutazione è pari al 9,6 per cento (tra queste, oltre a quelle specifiche per la sicurezza, la rivalutazione riguarda anche le norme sanzionatorie applicabili in materia di visite preassuntive, di tesserini e di DURC).

La metà delle maggiorazioni sono destinate al finanziamento di iniziative di vigilanza nonché di prevenzione e promozione in materia di salute e sicurezza sul lavoro effettuate dalle Direzioni territoriali del Lavoro.

Per scaricare il decreto n.76 del 28 giugno 2013 clicca qui