Secondo indiscrezioni sarebbero previsti finanziamenti straordinari nel periodo 2015-2035 per la bonfica dell’amianto nel nuovo Dl Ambiente del Governo

Sulla rete si vocifera di importanti misure riguardanti l’amianto contenute nel nuovo Dl Ambiente che, in bozza, dovrebbe essere discusso a giorni dal Governo. Si tratta di finanziamenti straordinari e misure per la bonifica di beni e aree contaminate. Il tutto per il periodo 2015-2035.

Secondo le anticipazioni che circolano queste nuove misure sull’amianto dovrebbero sommarsi a quanto già previsto dal Piano Nazionale. Con i nuovi provvedimenti i presidenti della Regioni avrebbero la possibilità di contrarre mutui per finanziare interventi di bonifica con copertura rate di ammortamento per il 2015-2017 assicurata dalla Legge di Stabilità 2015, con fondo speciale per il Ministero Ambiente.

E’ inoltre previsto, per il periodo 2015-2045, un programma di finanziamento straordinario pari a 1,3 miliardi per mitigare il rischio idrogeologico con particolare riferimento alle aree metropolitane; Inoltre pare che per i Comuni potrebbero essere stanziati 10 milioni per la rimozione di opere abusive in aree a rischio idrogeologico.

Il decreto dovrebbe rivedere la suddivisione degli impianti di competenza statale e regionale in favore dello Stato. Sotto la competenza Statale dovrebbero passare, tra gli altri, gli impianti produttivi con potenza termica superiore ai 100 Mwt, le acciaierie secondarie, gli impianti coinsediati.