Un nuovo volume approfondisce la sicurezza relativa agli ancoraggi nei lavori in quota

 

Lavori in quota

E’ stato recentemente pubblicato un documento che chiarisce l’utilizzo dei dispositivi di ancoraggio a cui vengono collegati i sottosistemi. Il documento chiarisce anche i differenti riferimenti normativi da tenere in considerazione, qualora si tratti di dispositivi trasferibili o installati permanentemente sulle opere.

La pubblicazione è ad opera del Ministero del Lavoro d’intesa con il Ministero dello Sviluppo e il Ministero dei Trasporti.

Il testo ricorda che sono due i tipi di dispositivo di ancoraggio esistenti: dispositivi installati non permanentemente, che seguono il lavoratore, amovibili, quindi DPI; dispositivi installati permanentemente nelle opere, quindi fissi, e non trasportabili.

Per maggiori informazioni clicca qui