La norma UNI EN ISO 5349-2 si occupa della misurazione e valutazione al posto di lavoro dell’esposizione dell’uomo alle vibrazioni trasmesse alla mano.

La norma è stata aggiornata nei riferimenti normativi e sostituisce alcuni punti come quello sull’ampiezza delle vibrazioni, la posizione degli accelerometri, sul fissaggio degli accelerometri in genere e sui rivestimenti resilienti in particolare.

La norma fornisce una guida alla misurazione e alla valutazione delle vibrazioni trasmesse alla mano sul posto di lavoro in conformità alla UNI EN ISO 5349-1. La norma descrive le precauzioni da prendere per effettuare misurazioni rappresentative delle vibrazioni e per determinare l’esposizione giornaliera a ciascuna operazione per calcolare il valore complessivo di vibrazione riferita a un periodo di 8 h secondo il principio dell’uguale energia (esposizione giornaliera alla vibrazione). Inoltre essa fornisce i mezzi per determinare le operazioni pertinenti che dovrebbero essere prese in considerazione quando si determina l’esposizione alle vibrazioni.

La norma si applica a tutte le situazioni nelle quali le persone sono esposte alle vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio da macchine portatili o guidate manualmente, manufatti in lavorazione vibranti, o dispositivi di comando di macchine mobili o fisse.

Per maggiori info, consultare sito dell’UNI, Ente Italiano di Normazione