“Qualità dell’ambiente urbano – X Rapporto – Edizione 2014” è la nuova edizione del rapporto pubblicato da Ispra che raccoglie dati su trasporti, emissioni, densità abitativa, consumo del suolo e realtà produttive di 73 Comuni capoluogo di Provincia.

A livello nazionale negli ultimi 12 anni sono mediamente scese del 50% le emissioni causate dai trasporti. Maggiore è stato il taglio di emissioni operato dal settore industriale (-63%). Nonostante ciò le concentrazioni rimangono ancora troppo alte.

Per quanto riguarda le politiche abitative il rapporto mostra che in linea generale si è registrata la tendenza a spostarsi verso la provincia (+6,2% di abitanti in più, rispetto allo 0,8 in meno registrato nei capoluoghi). Roma ha fatto registrare il +2,8% di abitanti a fronte di un +19,6% dei comuni della provincia. In controtendenza Matera (+3,5) e Reggio Calabria (+0,3%) che hanno continuano a mantenere un ruolo di attrazione rispetto alla provincia (rispettivamente -4,2% e -3,6%).

Per quanto riguarda la mobilità, le abitudini degli italiani sono ancora lontane dal far registrare una prevalenza del trasporto pubblico, anche per una carenza riscontrata nei servizi stessi. Tra il 2008-2012 è calata l’offerta di autobus, a Siracusa (-75,4%), Napoli (-54,7%) e Ragusa (-41,1%) e in oltre il 76% delle città tra il 2008 e il 2013 si è verificata una riduzione del numero dei passeggeri trasportati.

Fonte: Quotidiano Sicurezza