Al lavoratore autonomo è consentito, facendo riferimento al TU 81/08, art. 90, comma 9 e all’ Allegato XVII dello stesso Testo Unico, di  sottoscrivere l’autocertificazione o la dichiarazione sostitutiva di atto notorio. Da quest’ultima deve risultare che:

a) In cantiere vengono utilizzate le macchine, le attrezzature e le opere provvisionali elencate nel POS;
b)  le attrezzature e le macchine sono idonee alle lavorazioni previste:
c) il dichiarante custodisce la specifica documentazione che attesta la conformità alle disposizioni del TU, di macchine, attrezzature e opere provvisionali ;
d)  i dpi  in dotazione sono quelli indicati nel POS;
e)  il dichiarante ha adempiuto – come può essere accertato dalle certificazioni conservate –  alla propria formazione;
f)  il dichiarante si è sottoposto, con esito positivo, all’ accertamento della propria idoneità sanitaria al lavoro.

Tutto questo in facendo riferimento.