Oggi sull’argomento “amianto” si registra confusione e disinformazione. Si va dagli allarmismi ingiustificati alla sottovalutazione di un problema che deve essere comunque conosciuto e affrontato. Soprattutto in un territorio come quello di Pomezia dove, anche in virtù di una forte concentrazione industriale, bisogna fare i conti con una presenza significativa di amianto. Per fare un po’ di luce su questa materia è stato organizzato, per il PROSSIMO 21 APRILE presso il Campus Universitario “Selva dei Pini” (via Pontina km 31.400), un convegno dal titolo: “Amianto: istruzioni per l’uso – facciamo il punto a Pomezia”.
Si parlerà della presenza di eternit a Pomezia, attraverso la presentazione di uno studio del CNR che ha telerilevato le coperture in cemento-amianto sul territorio. Soprattutto si parlerà di come gestire questo delicato materiale e di come effettuare le eventuali  bonifiche.
Come fare a capire se c’è amianto in un edificio? Quali sono le prime mosse da fare? L’amianto è tutto pericoloso? Quali sono gli obblighi e le responsabilità dei proprietari di immobili o dei datori di lavoro? Come deve essere fatto un censimento e una mappatura? Chi deve fare la valutazione del rischio? Sono solo alcune delle domande a cui si darà risposta durante la mattinata, organizzata nell’ottica di fornire ai partecipanti tutte le informazioni per una corretta gestione dell’amianto e per una eventuale convivenza con esso non dannosa per la salute e rispettosa delle normative.

Il convegno, gratuito, è aperto a tutti coloro che sono interessati ad avere una conoscenza più approfondita di questa materia, così delicata e controversa.
Titolari di strutture aziendali spesso interessati dalla presenza di amianto negli ambienti di lavoro,  proprietari di immobili, amministratori di condominio, privati cittadini che vogliono conoscere meglio il loro ambiente di vita, sono invitati a partecipare. L’evento è organizzato grazie al contributo del comitato D’Avino inform@ (www.davinoangelo.it), agli spazi offerti dal Campus Universitario di Pomezia (www.unipomezia.it), al patrocinio del Comune di Pomezia e alla partecipazione della società Alis srl (www.gruppoalis.it).

Il programma dettagliato

La brochure