Il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo ha firmato, in data 22 dicembre, un decreto ministeriale di proroga del SISTRI al 31 maggio 2011. Differito, inoltre, anche il termine per la dichiarazione annuale prevista entro il 31 dicembre 2010 che si sposta al 30 aprile 2011 (“Mudino“). Infatti, il nuovo Dm modifica tutti i termini stabiliti dall’articolo 12 del Dm 17 dicembre 2009 (istitutivo del Sistri) e oggetto di ben quattro modifiche intervenute nel corso di questo primo anno di applicazione. Conseguentemente, slitta anche l’applicazione delle sanzioni.

Contestualmente alla firma del Decreto, è stato sottoscritto un Protocollo tra Ministero dell’Ambiente, Confindustria e Rete Imprese Italia (Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti) nel quale si conferma la validità del Sistema Sistri quale strumento di semplificazione amministrativa e di tutela della legalità ambientale, si conviene che il SISTRI è l’unico strumento di rilevazione dei dati sull’intera filiera dei rifiuti e si individua un Comitato di indirizzo che, tra l’altro, dovrà monitorare lo stato di avanzamento del SISTRI, presentare suggerimenti per il migliore funzionamento del sistema e sensibilizzare gli operatori ancora inadempienti ad attenersi alle disposizioni normative.