L’EX ISPESL ospita sul suo sito un questionario destinato a sondare l’atteggiamento dei lavoratori verso il fumo e il fumo passivo di tabacco.

L’obiettivo ideare e programmare interventi aziendali utili al miglioramento delle condizioni di salute negli ambienti di lavoro.  L’iniziativa rientra nel progetto complessivo attivato dall’Istituto chiamato “Gestione del fumo di tabacco in azienda”.

Il progetto, nato in seno al Laboratorio di Patologia del Lavoro e Tossicologia Industriale del Dipartimento di Medicina del Lavoro dell’ISPESL prevede la possibilità di rispondere a brevi domande online, a risposta multipla, dalle quali i ricercatori potranno risalire ai comportamenti dei lavoratori.

Sul sito Ex-ISPESL sono inoltre fornite informazioni approfondite circa:

  • I rischi per la salute legati ai vari modi di consumare il tabacco;
  • il rapporto tra tabagismo e i rischi occupazionali;
  • i risultati dell’indagine relativa all’abitudine al fumo degli italiani condotta da Doxa per l’Istituto Superiore di Sanità nel 2010;
  • gli indirizzi di tutti i centri anti fumo presenti sul territorio nazionale.

Il questionario persegue gli obiettivi del Piano Sanitario Nazionale che nel triennio 2006-2008 ha inserito il fumo come parametro di rischio per le grandi patologie (neoplasie, malattie cardiovascolari, diabete..) e, in linea con le indicazioni dell’O.M.S. e dell’Unione Europea, ha previsto l’attivazione di progetti multisettoriali per la prevenzione del fumo tra i giovani, il sostegno alle politiche di tutela dal fumo passivo e il supporto alla disassuefazione come obiettivi prioritari.

Per approfondire: questionario Atteggiamento fumo tabacco.