Dal 1 gennaio 2011 entreranno in vigore le tariffe incentivanti previste dal Conto energia per il fotovoltaico (DM 6 agosto 2010). Per queste sono state stabilite dall’Autorità per l’energia elettrica e il Gas le modalità di erogazione.

La delibera, del 20 ottobre scorso, prevede che   per usufruire delle tariffe incentivanti, il responsabile dell’impianto fotovoltaico deve dichiarare di rispettare i requisiti previsti dal DM 6 agosto 2010, e di:
– essere proprietario dell’immobile dove è installato l’impianto o, diversamente, disporre dell’autorizzazione sottoscritta dal proprietario;
– aver conseguito tutte le autorizzazioni necessarie alla costruzione e all’esercizio dell’impianto, nel rispetto dei vincoli architettonici e paesaggistici, della normativa in materia di sicurezza durante le attività di costruzione ed esercizio dell’impianto e dei relativi allacciamenti.

Hanno diritto alle tariffe incentivanti gli impianti fotovoltaici a concentrazione entrati in esercizio, a seguito di interventi di nuova costruzione, rifacimento totale o parziale, tra il 25 agosto 2010 e il 31 dicembre 2010, e per i quali il GSE abbia verificato il rispetto dei requisiti di cui all’articolo 13 (potenza nominale tra 1 kW e 5 MW, realizzati in conformità alle pertinenti norme tecniche e con componenti nuovi, collegati alla rete elettrica o a piccole reti isolate con un unico punto di connessione).

A partire dal 15 novembre 2010, i soggetti responsabili possono utilizzare il portale del GSE per registrarsi, inserire i dati dell’ impianto e trasmettere la documentazione necessaria.