E’ già partita il 16 settembre scorso e durerà fino al 22 la nona edizione della Settimana Europea della mobilità. Quest’anno il tema è: Travel Smarter, Live Better. Nonostante in Italia i progetti presentati siano solo 30, l’iniziativa, nel suo complesso, coinvolge 1711 realtà tra città, provincie e Regioni. Spiccano per numero di iniziative Austria (424), Spagna (327), Francia (147) e Polonia (113).

Per aderire alla Settimana della Mobilità Europea le amministrazioni comunali, provinciali o regionali devono presentare un progetto tenendo conto di tre criteri:
1: Organizzazione di una settimana di attività, con riferimento al tema centrale del 2010: “Viaggiare in modo intelligente, vivere meglio“.
2: Attuazione di almeno un provvedimento nuovo e permanente che sia di stimolo alla sostituzione dell’utilizzo della propria auto privata a favore di un mezzo pubblico. Ove possibile, almeno una di queste misure dovrebbe riguardare, per esempio, la realizzazione di vie pedonali e ciclabili, oppure la creazione di corsie preferenziali per i mezzi pubblici.
3: L’organizzazione di un evento  che abbia come tema: in città senza la mia auto! preferibilmente per il giorno 22 settembre, durante il quale una zona della città sarà chiusa al traffico e riservata esclusivamente a pedoni, ciclisti e trasporto pubblico. L’iniziativa deve durare un giorno intero.
Per verificare se la vostra città ha aderito all’iniziativa europea basta collegarsi al sito e cliccare sulla propria città o provincia.