Al via le iscrizioni alla quarta edizione del Concorso nazionale ‘Energia sostenibile nelle città’, che quest’anno giunge alla quarta edizione e che è stato promosso nell’ambito della campagna ‘Sustainable Energy Europe (SEE)’. Frutto di una partnership tra il ministero dell’Ambiente e lIstituto Nazionale di Urbanistica (Inu), ha l’obiettivo di promuovere le buone pratiche e la divulgazione di idee e iniziative nel campo della sostenibilità energetica applicata alla pianificazione urbanistica e al settore dell’edilizia.

Al concorso possono partecipare soggetti pubblici e privati che si sono distinti nell’elaborazione di piani e progetti urbanistici attenti alle problematiche energetiche e allo sviluppo sostenibile. L’obiettivo è stimolare un cambiamento esemplare nella produzione e nell’utilizzo dell’energia all’interno delle comunità urbane, nella direzione di modelli più sostenibili.
Tre le sezioni in concorso:

nella sezione ‘A’ (Piani e metodologie) si confronteranno gli strumenti di pianificazione che adottano approcci metodologici innovativi per la gestione delle problematiche ambientali ed energetiche, con la finalità di contribuire ad un governo del territorio più efficiente, anche in termini di domanda e di offerta di energia.

La sezione ‘B’ (Progetti urbani energeticamente sostenibili) comprenderà la ricerca di nuove soluzioni progettuali ‘energeticamente sostenibili’ o applicazione innovativa di soluzioni già esistenti a livello di comparto urbano o edilizio, volte a migliorare l’efficienza e/o il risparmio nell’uso dell’energia o a impiegare fonti rinnovabili.

Infine, la sezione ‘C’ (Urbanpromo Sustainable Energy)in cui saranno premiati progetti più meritevoli sotto il profilo della sostenibilità energetica presenti nella mostra ‘Urbanpromo.

L’iscrizione alle sezioni A e B dovrà effettuarsi entro il 9 settembre 2011, attraverso una domanda in carta semplice allegata al bando di Concorso (scaricabile dai siti www.inu.it, www.urbanpromo.it e www.campagnaSEEitalia.it) da inviare all’Istituto Nazionale di Urbanistica.

Per ognuna delle prime due sezioni saranno scelte al massimo tre candidature ‘finaliste’, tra le quali la commissione giudicatrice designerà i vincitori assoluti. I vincitori della sezione C, che non richiede specifica domanda e coinvolge automaticamente i progetti esposti a Urbanpromo, saranno selezionati tramite referendum in occasione della manifestazione.

Fonte: Adnkronos