”Consegneremo subito al presidente del Senato le circa 11 mila firme raccolte dalle associazioni di tutta Italia per l’immediata calendarizzazione del disegno di legge Casson per la tutela e il riconoscimento di benefici previdenziali in favore per i lavoratori esposti all’amianto”. Lo affermano i senatori del Pd Felice Casson, Gianpiero Scanu, Maria Antezza e Paolo Nerozzi ricevendo il plico con i documenti nel corso di un incontro all’ex hotel Bologna al quale hanno partecipato i rappresentanti delle associazioni, oltre a medici, rappresentanti dei sindacati e giuristi.

”I dati allarmanti della mortalità per malattie asbesto-correlate (4 mila morti all’anno per esposizione all’amianto) – ha aggiunto Casson – la crescita esponenziale di tali malattie di cui si prevede un picco negli anni 2015/18, lo stesso rapporto Inail 2009 in cui si ravvisa la necessità di approntare strumenti adeguati a fronteggiare il problema, l’esigenza di equità rispetto alle attese di coloro che hanno presentato domanda agli enti previdenziali competenti ai fini del riconoscimento dei benefici e la cui richiesta è stata respinta, rappresentano l’urgenza sollecitata accoratamente dalle 11 mila firme che ci sono state consegnate”.

Fonte: agenzia Asca