Rinvio a giudizio per i 29 imputati nei casi di morte da esposizione all’amianto di 14 lavoratori degli stabilimenti di Ivrea e del Canavese avvenute tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Duemila. E’ quanto chiesto dal pm Laura Longo il 23 settembre scorso per il processo amianto Olivetti

Omicidio colposo e lesioni colpose sono i reati contestati agli ex vertici aziendali. Fiom, Fim Comune di Ivrea, Città Metropolitana di Torino, Associazione familiari vittime amianto, Inail e i familiari delle vittime tra le parti civili. Telecom si è costituita ieri responsabile civile.

Il 28 settembre la prima udienza delle difese.