Il più grande impianto fotovoltaico di Roma è stato inaugurato dal sindaco, Gianni Alemanno.  L’impianto, realizzato da Acea Reti e Servizi Energetici SpA, si trova nel centro commerciale Commercity, sulla via Portuense, a copertura dell’area parcheggio.

“L’ impianto è un modello, non si consuma terreno agricolo ma si attrezza un parcheggio per le energie alternative ” – ha detto il sindaco Alemanno, sottolineando che è questo – “il futuro del fotovoltaico e la sua strada maestra”. “Il nostro obiettivo – ha aggiunto – è quello di ricoprire tutti gli edifici e i tetti comunali e per fare questo stiamo aspettando gli incentivi dal Governo. Non bisogna pensare a mega centrali ma a una realtà distribuita nel territorio perché permette di interscambiare le fonti e limitare i costi”.

I pannelli fotovoltaici sono stati integrati sulle pensiline che fungono da copertura sia per i 2910 posti auto del parcheggio che per le strade e i marciapiedi utilizzati da mezzi e pedoni che si recano al centro commerciale. Questa funzione di arredo urbano realizza l’intento originario del progetto, pensato fin dall’inizio come non invasivo e funzionale al parcheggio del centro commerciale.

“Non sono progetti pilota – ha spiegato l’assessore all’Ambiente, Visconti – ma progetti veri e propri; tra 10 giorni sarà varato l’ Osservatorio ambientale sulle emissioni clima alteranti. Quello di oggi è uno dei tanti tasselli che andremo a mettere in questi anni a partire dai bandi per gli impianti fotovoltaici sui tetti”.

Qualche dato tecnico: l’impianto fotovoltaico ha una potenza complessiva di 4.980 KWp (kilowatt di picco), con 17.475 moduli distribuiti in cinque sezioni, ciascuna con una potenza di 996 kWp.

La produzione di energia elettrica da fonte solare dell’impianto è stimata in 5,73 GWh l’anno e consente di evitare un’emissione di anidride carbonica in atmosfera pari a 3.130 tonnellate annue, con conseguente risparmio di 1.072 Tonnellate Equivalenti di Petrolio / anno.

I moduli fotovoltaici, in silicio policristallino, sono stati posizionati per conseguire le migliori condizioni tecnico – economiche ed avere, pertanto, elevate prestazioni di resa energetica. Per una maggiore affidabilità del generatore fotovoltaico e per consentire la conversione da corrente continua a corrente alternata, sono stati installati 10 inverter, ciascuno di potenza di 500 kW (kilowatt).

L’impianto fotovoltaico è stato realizzato su pensiline modulari costruite secondo le normative vigenti in materia di costruzioni in zone sismiche e studiate per ridurre al minimo l’ingombro a terra, sia per le automobili che per i percorsi dei pedoni.

All’interno dell’area si trovano anche i locali tecnici, dei prefabbricati che ospitano gli inverter per la conversione dell’energia prodotta e tutti i dispositivi di protezione e sezionamento, i quadri elettrici, i trasformatori e le apparecchiature di controllo e supervisione, che consentono la gestione a distanza del parco di generazione.

Fonte: Comune di Roma