Parte Biofach 2015, la fiera che ogni anno a Norimberga affronta importanti temi legati al biologico e alla produzione agroalimentare

 

BIO

Apre i battenti Biofach 2015, la più importante fiera mondiale del biologico, che si tiene ogni anno a Norimberga e che quest’anno compe 26 anni. Dall’11 al 14 febbraio sono previsti circa 2200 espositori e 42 mila visitatori.

La prima giornata sarà incentrata soprattutto sulle nuove prospettive per il commercio e vedrà ospite la sociologa Doris Gaderman.

Per la seconda giornata, un appuntamento molto atteso: Organic 3.0. La riforma del biologico in Europa come inciderà sulla produzione agroalimentare? Si tratterà della presentazione di uno studio dei trend del biologico 2014 e dei potenziali dell’Organic 3.0.

Non potrà mancare una riflessione sul TTIP (il trattato di libero scambio tra Europa e Usa, in discussione in questi mesi), con particolare riferimento al tema del biologico. Ci si chiederà, alla presenza di esponenti del Parlamento Europeo, se per il mondo bio il TTIP rappresenti un’opportunità o una minacciala.

Intanto Ifoam ha diffuso i dati che parlano di un settore sempre più in crescita: 72 miliardi di dollari di fatturato mondiale, 43,1 milioni di ettari coltivati con metodo biologico e 2 milioni di produttori.

Per maggiori informazioni: www.biofach.de