A Conselice, in provincia di Ravenna, dal 22 Settembre, i cittadini potranno fare la spesa in un punto vendita eco-sostenibile al 100%, attento non solo ai prodotti bio, ma anche al risparmio energetico, al controllo climatico, agli sprechi, all’energia pulita, agli imballaggi superflui, alla mobilità sostenibile. Il progetto, presentato circa un mese fa al Sana di Bologna, e inaugurato lo scorso 22 settembre, si chiama Coop Adriatica, è stato realizzato soprattutto con materiali riutilizzabili e riciclabili ed è in grado di ridurre del 40% i consumi energetici e le emissioni inquinanti grazie alla bioarchitettura, agli impianti fotovoltaici, e ai sistemi di recupero di acqua e calore.

Nel supermercato di Monselice, infatti, ogni forma di spreco è vietata e tutto si recupera: il calore di scarto dei frigoriferi viene utilizzato per scaldare l’acqua sanitaria e, d’inverno, si integra con l’impianto di riscaldamento, mentre una copertura realizzata con tecnologia “cool roof” consente di recuperare l’acqua piovana per riutilizzarla nei servizi igienici e per innaffiare le aree verdi esterne. Si produce inoltre illuminazione naturale, con una rete di camini solari che convogliano all’interno la luce del sole.

Gli stessi cconsumatori e i dipendenti potranno contribuire anche al risparmio energetico non solo scegliendo prodotti locali, biologici, ecologici o sfusi, ma anche spacchettando gli acquisti dagli imballaggi superflui su un apposito banco. Potranno inoltre raggiungere il supermercato a piedi e in bici, grazie alla pista ciclo-pedonale, o con l’auto elettrica, che si potrà ricaricare nel parcheggio.