Broni, in Lombardia, è una cittadina che ha il record di morti per le patologie legate all’amianto. La causa si chiama Fibronit, una fabbrica chiusa ormai da vent’anni ma che continua a mietere vittime. Quaranta ogni anno, 700 in tutto, fino ad ora.

Per la bonifica mancano i soldi (ci vogliono circa 27 milioni di euro) e mancano anche le discariche speciali per stoccare l’enorme quantità di amianto rimasto (circa trecentomila metri quadri).

Un’ inchiesta su la Repubblica ci racconta questa storia con immagini, video e testimonianze.