Si chiamerà “Mondo energia” il museo delle energie alternative da fonti rinnovabili che sarà realizzato dalla holding bolzanina, attiva a livello internazionale nel settore delle energie rinnovabili, e sarà inaugurato a gennaio 2012.Nelle previsioni della società, il museo ospiterà 300 mila visitatori all’anno tra ingegneri, professionisti, professori e studenti. Il progetto punta a far diventare Bolzano la capitale delle energie alternative.La sede del museo, che si svilupperà su quattro piani, è posta accanto alla Torre del vento, la nuova sede iper-tecnologica della holding bolzanina, un edificio progettato per essere totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico, sfruttando le energie alternative. Nella torre del vento lavoreranno un centinaio di professionisti provenienti da mezzo mondo per inventare i futuri metodi di sfruttamento delle energie rinnovabili.
Il Museo sarà raggiungibile direttamente dalla A22 e sarà realizzato un enorme parcheggio per facilitare i visitatori.

L’idea è sfruttare il successo di pubblico registrato dalla fiera specializzata Casa-clima che ha visto la partecipazione di oltre 40 mila visitatori, mostrando un percorso di eccellenza nella produzione di energia da fonti rinnovabili.Sarà creato un circuito turistico virtuoso che mostrerà i volti dell’innovazione locale, che farà conoscere le altre imprese leader nel settore, ed il costruendo polo scientifico e tecnologico provinciale, che sorgerà nella stessa area. Ai visitatori, sarà mostrato come potrebbe diventare l’Alto Adige nel 2050, quando magari non esisterà più l’energia da fonti fossili.All’inizio si entrerà in una camera buia e faremo vedere cosa succederebbe se non avessimo più energia. Il visitatore avrà diverse scelte: potrà eseguire test, per esempio pedalare per vedere quanto sforzo serve per produrre un kilowatt, vedrà come si produce il fotovoltaico. A seguire, tutto il circuito del processo ecologico per far conoscere l’importante aspetto della produzione di energia dal riciclaggio.
Poi ci sarà la sezione del vento e dell’acqua. Saranno spiegate anche cose molto semplici: come risparmiare energia in casa, e altri atteggiamenti virtuosi  che il visitatore potrà poi riprodurre a casa.

Per vedere una presentazione del Museo

fonte: fotovoltaicopreventivo