Il 12 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale contro il lavoro minorile, quest’anno dedicata al tema del lavoro domestico. Secondo l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) il numero totale di minori lavoratori a livello mondiale è di 215 milioni.
Di questi, 115 milioni svolgono lavori considerati pericolosi, incluse le forme peggiori di lavoro minorile. Il lavoro domestico dei minori è un fenomeno largamente diffuso e in costante aumento. Almeno 15,5 milioni di bambini — perlopiù femmine — sono vittime di questa forma nascosta di sfruttamento che comporta spesso anche abusi, rischi per la salute e violenze.

A Roma è previsto l’evento NO al lavoro minorile in agricoltura! organizzato dalla FAO per tutelare le condizioni di lavoro dei più giovani e abolire il lavoro minorile. Verrà inoltre lanciata la FAO-ILO Guidance on addressing child labour in fisheries and aquaculture, linee di indirizzo redatte dalla Fao in collaborazione con l’ILO in merito al lavoro minorile nella pesca e nell’acquacultura.

Per maggiori informazioni