Un Sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) è un sistema organizzativo finalizzato al raggiungimento degli obiettivi di salute e sicurezza aziendale, progettato con il più idoneo rapporto tra costi e benefici.
Adottare un SGSL non è un obbligo di legge ma una scelta di chi sente la responsabilità della sicurezza propria e degli altri.

Inoltre, adottare un SGSL consente di ridurre i costi della sicurezza:

  • indiretti perché riduce la probabilità di infortuni e i costi che ne conseguono;
  • diretti perché si può chiedere la riduzione del tasso di tariffa, ai sensi dell’art. 24 delle modalità di applicazione delle tariffe (MAT). Tale riduzione, congiunta con il meccanismo bonus malus, può determinare uno sconto complessivo del 35%-40% dei premi assicurativi INAIL, in funzione di diversi parametri.
Inoltre l’adozione di un SGSL conforme all’art. 30 del D.Lgs. 81/2008 ha efficacia esimente della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni (D.Lgs. 231/2001).

Un SGSL è finalizzato a garantire il raggiungimento degli obiettivi di salute e sicurezza che l’impresa/organizzazione si è data in una efficace prospettiva costi/benefici.
Tale sistema, infatti, si propone di:
•    ridurre progressivamente i costi complessivi della salute e sicurezza sul lavoro compresi quelli derivanti da incidenti, infortuni e malattie correlate al lavoro, minimizzando i rischi cui possono essere esposti i dipendenti o i terzi (clienti, fornitori, visitatori, ecc.);
•    aumentare l’efficienza e le prestazioni dell’impresa/organizzazione;
•    contribuire a migliorare i livelli di salute e sicurezza sul lavoro;
•    migliorare l’immagine interna ed esterna dell’impresa/organizzazione.
La gestione della salute e della sicurezza sul lavoro costituisce parte integrante della gestione generale dell’azienda.  La realizzazione degli obiettivi di salute e sicurezza nelle aziende non comporta l’obbligo né la necessità di adozione di sistemi di gestione della sicurezza.
Il SGSL, ha validità generale e la sua applicazione va modulata tenendo conto delle caratteristiche complessive dell’impresa/organizzazione (dimensioni, tipologie produttive, cicli tecnologici, struttura dell’organizzazione, ecc.) che intende adottarlo.  In taluni settori e/o comparti, regolamentati da leggi specifiche, l’applicazione di questa guida può necessitare di ulteriori documenti esemplificativi e/o integrativi.  Questa pubblicazione contiene linee guida e raccomandazioni. Non può essere considerata una norma o una specifica tecnica da utilizzare a scopo di certificazione di parte terza né per attività di vigilanza da parte delle Autorità di controllo in materia di sicurezza ed igiene del lavoro. Il principio della volontarietà è fondamentale, infatti:
•    Si tratta di uno strumento nuovo nel campo della salute e sicurezza sul lavoro da sperimentare, con numerose implicazioni di ordine tecnico, organizzativo e procedurale, la cui eventuale imposizione dall’esterno, attraverso schemi organizzativi uguali per tutti o obblighi di certificazione, comporterebbe tra l’altro difficoltà di gestione con riferimento a tipologie, dimensioni e caratteristiche delle differenti realtà aziendali.
•    La politica di gestione della sicurezza, gli obiettivi di miglioramento a valle della valutazione dei rischi, l’organizzazione e le risorse tecniche ed economiche finalizzate alla realizzazione del sistema ed al conseguimento degli obiettivi di miglioramento devono rimanere nell’ambito delle attribuzioni e delle responsabilità esclusive dell’imprenditore.
•    L’attività di vigilanza da parte delle Autorità competenti si esplica esclusivamente su norme cogenti.

La politica per la sicurezza e salute sul lavoro

La politica per la salute e la sicurezza sul lavoro (in seguito denominata SSL) dovrebbe essere definita e documentata dal vertice aziendale nell’ambito della politica generale dell’azienda.  La politica indica la visione, i valori essenziali e le convinzioni dell’azienda sul tema della SSL e serve a definire la direzione, i principi d’azione e i risultati a cui tendere ed esprime l’impegno del vertice aziendale nel promuovere nel personale la conoscenza degli obiettivi, la consapevolezza dei risultati a cui tendere, l’accettazione delle responsabilità e le motivazioni.  La politica aiuta a dimostrare, verso l’interno l’impegno dell’azienda alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori;  e, verso l’esterno, che:
•    esiste un impegno concreto dell’azienda in tema di salute e sicurezza sul lavoro;
•    si privilegiano le azioni preventive;
•    l’organizzazione aziendale tende all’obiettivo del miglioramento continuo.
La politica per la SSL dovrebbe includere tra l’altro:
•    l’impegno al rispetto della legislazione e degli accordi applicabili alla SSL;
•    l’affermazione che la responsabilità nella gestione della SSL riguarda l’intera organizzazione aziendale, dal Datore di Lavoro sino ad ogni lavoratore, ciascuno secondo le proprie attribuzioni e competenze;
•    l’impegno a considerare la SSL ed i relativi risultati come parte integrante della gestione aziendale;
•    l’impegno al miglioramento continuo ed alla prevenzione;
•    l’impegno a fornire le risorse umane e strumentali necessarie;
•    l’impegno a far sì che i lavoratori siano sensibilizzati e formati per svolgere i loro compiti in sicurezza e per assumere le loro responsabilità in materia di SSL;
•    l’impegno al coinvolgimento ed alla consultazione dei lavoratori, anche attraverso i loro rappresentanti per la sicurezza;
•    l’impegno a riesaminare periodicamente la politica stessa ed il sistema di gestione attuato;
•    l’impegno a definire e diffondere all’interno dell’azienda gli obiettivi di SSL e i relativi programmi di attuazione.
Nel definire o aggiornare la politica di SSL si dovrebbe tener conto:
•    dell’attività svolta e della dimensione aziendale;
•    della natura e del livello dei rischi presenti;
•    della tipologia dei contratti di lavoro;
•    dei risultati dell’analisi iniziale o del monitoraggio successivo

BS OHSAS 18001:07

È stata pubblicata dal British Standards Institution il 1° luglio 2007, la nuova versione della norma BS OHSAS 18001 sui Sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) che sostituisce la precedente versione OHSAS 18001:1999.

Lo standard OHSAS 18001:2007 specifica i requisiti per un Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza del Lavoro (SGSSL), per consentire ad una Organizzazione di controllare i suoi rischi di SSL e a migliorare le sue performance.
Quando si parla di sicurezza ci si riferisce al significato inglese di “safety” e non di “security”.

Lo standard OHSAS 18001:07 è applicabile a qualunque Organizzazione  che voglia:
•    stabilire un SGSSL per eliminare o minimizzare i rischi per il personale e per le altre parti interessate che potrebbero essere esposte ai pericoli SSL associati con le proprie attività;
•    implementare, mantenere e migliorare continuamente un SGSSL;
•    assicurare se stessa della sua conformità con la sua politica SSL stabilita;
•    dimostrare la conformità del proprio SGSSL con lo standard OHSAS:
•    producendo una auto-dichiarazione e assicurando l’autodeterminazione, o
•    richiedendo una conferma della sua conformità dalle parti che hanno un interesse nell’OHSAS, come i clienti, o
•    richiedendo una certificazione o una registrazione del suo SGSSL da un’organizzazione esterna.
Molte organizzazioni attuano un sistema di gestione per la salute e la sicurezza sul lavoro (OHSMS) nell’ambito della loro strategia di gestione dei rischi, per rispondere alla legislazione in materia, in continuo cambiamento, e per proteggere la propria forza lavoro.
Un OHSMS promuove un ambiente di lavoro sano e sicuro garantendo un’infrastruttura che consente all’organizzazione di individuare e controllare sistematicamente i rischi per la salute e la sicurezza, ridurre i potenziali infortuni, favorire la conformità legislativa e migliorare le prestazioni complessive.
OHSAS 18001 è la norma di valutazione riconosciuta a livello internazionale per i sistemi di gestione per la salute e la sicurezza sul lavoro. È stata sviluppata da un gruppo costituito dalle principali associazioni di categoria, da enti di normazione internazionali e da organismi di certificazione per ovviare alla mancanza di una norma internazionale certificabile da una terza parte indipendente.
OHSAS 18001 è stato progettata per essere compatibile con ISO 9001 e ISO 14001 per aiutare le organizzazioni a far fronte in modo efficiente ai propri obblighi in materia di sicurezza e protezione.
OHSAS 18001 si occupa dei seguenti aspetti principali:
•    Pianificazione per l’identificazione dei pericoli, la valutazione dei rischi e il controllo dei rischi
•    Programma di gestione OHSAS
•    Struttura e responsabilità
•    Formazione, consapevolezza e competenza
•    Consultazione e comunicazione
•    Controllo operativo
•    Adeguatezza dei mezzi di emergenza e risposta
•    Misurazione, monitoraggio e miglioramento delle prestazioni

OHSAS 18001 può essere adottata da qualsiasi organizzazione che desideri applicare una procedura formale per ridurre i rischi associati alla salute e alla sicurezza nell’ambiente di lavoro per dipendenti, clienti e il pubblico in genere.
In un mercato competitivo, i clienti non si limitano a chiedere ai propri fornitori una politica dei prezzi vantaggiosa. Le aziende devono dimostrare una gestione commerciale efficiente e responsabile e la capacità di fornire un servizio affidabile senza eccessivi tempi di inattività causati da infortuni e incidenti sul lavoro.
La certificazione del sistema di gestione OHSAS 18001 consente all’organizzazione di dimostrare la propria conformità alle specifiche e offre i seguenti vantaggi:
•    Potenziale riduzione del numero di infortuni
•    Potenziale riduzione dei tempi di inattività e dei costi associati
•    Dimostrazione di conformità legale e normativa
•    Dimostrazione ai soggetti coinvolti del proprio impegno nei confronti di salute e sicurezza
•    Dimostrazione di un approccio innovativo e all’avanguardia
•    Maggiore probabilità di acquisire nuovi clienti e partner commerciali
•    Migliore gestione dei rischi relativi a salute e sicurezza, ora e in futuro
•    Potenziale riduzione dei costi di assicurazione per responsabilità civile