Tutto è pronto per l’intensa kermesse di eventi scientifici. Venerdì 28 settembre, il sipario della Notte Europea dei Ricercatori si alza per la settima edizione. Ad “esibirsi” saranno ancora una volta i ricercatori che, incontrando il pubblico, racconteranno della loro attività, della loro passione, delle loro conoscenze, insomma delle loro vite dedicate alla Ricerca.
Tanti gli eventi in programma, che quest’anno si svolgeranno tra la capitale e l’area dei Castelli Romani. Quest’ultima rimane protagonista indiscussa, rappresentando, da oltre 50 anni, il centro di importanti attività di ricerca di livello internazionale, tanto da essere da molti definita la città della scienza.
Ad organizzare la 7° edizione della manifestazione sarà, anche quest’anno, l’associazione Frascati Scienza insieme ai maggiori Istituti di Ricerca Italiani, le tre università romane e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.
Spettacoli, laboratori, musei, esperimenti, osservazioni, incontri. Tanti gli appuntamenti, per grandi e piccini. Per ogni evento l’ingresso è gratuito ma è vivamente consigliata la prenotazione. Vai al PROGRAMMA DETTAGLIATO.

LA NOTTE A FRASCATI

La giornata di Frascati parte dal mattino con la conferenza dell’astronauta Paolo Nespoli dedicata alle scuole. L’italiano con il record di ore trascorse nello spazio racconterà agli studenti le sue avventure “a spasso” tra le stelle.

 I CENTRI DI RICERCA APERTI AL PUBBLICO

 A partire dalle 14:00 e fino a tarda notte, i principali centri di ricerca, sia a Roma sia nell’area dei Castelli, apriranno le loro porte al pubblico. Tra questi: l’Artov, l’Enea, l’Esa, l’Asi, l’Inaf, l’Infn e l’Ingv. Il pubblico potrà visitare le sale più nascoste di questi istituti e confrontarsi direttamente con i ricercatori,  il cui lavoro è determinante per la crescita culturale e lo sviluppo del Paese.

LA PARTICELLA DI DIO

 Dalle 17:00 alle 19:00 presso i Laboratori Nazionali di Frascati, una presentazione del Bosone di Higgs e una tavola rotonda, coordinata da Umberto Dosselli, direttore dei Laboratori, dal titolo Dio e il bosone di Higgs a colloquio, che spazierà dalla fisica alla metafisica e nella quale interverranno Fernando Ferroni presidente dell’INFN, Luciano Maiani che ha diretto il CERN dal 1999 al 2003 e Monsignor Fiorenzo Facchini.

Alle 19:30,Quattro chiacchiere con la scienza”: nella piazza della cittadina dei Castelli, il pubblico potrà conversare amabilmente con i ricercatori sorseggiando un drink offerto dall’associazione Frascati Scienza.

 PER GLI AMANTI DELLE STELLE

L’osservazione del cielo rimane una delle attività più affascinanti nelle serate estive. Ancora una volta l’Osservatorio Astronomico di Roma mette a disposizione gratuitamente i suoi strumenti per un’altra Notte che si preannuncia ricca di appuntamenti con le stelle e con lo spazio. Quest’anno si consolida inoltre il connubio già avviato negli anni scorsi tra INAF-OAR e ASI-ASDC (Agenzia Spaziale Italiana – Asi Science Data Center). I due enti metteranno ancora una volta a disposizione del pubblico tutti i loro strumenti di conoscenza nel campo dell’Astronomia e dello Spazio da un punto di vista storico, scientifico e tecnologico.  Clicca qui per il programma dettagliato.
Per gli appassionati delle osservazioni del cielo, inoltre, a partire dalle 21:00, nella splendida cornice di Villa Torlonia, una serata organizzata da Ata, dove saranno disponibili telescopi con i quali si potrà osservare la luna, i pianeti visibili e i vari oggetti presenti nel cielo estivo-autunnnale.

 LA NOTTE A ROMA

Le iniziative nella Capitale non saranno certo meno fitte e interessanti. Durante la mattinata sarà ancora intensa l’attività dell’Università Sapienza che per tutta la Settimana precedente la Notte ha tenuto aperti i musei e organizzato conferenze sui più disparati temi scientifici.  Per il 28 settembre tre saranno le conferenze della mattinata e sette i musei aperti. (vedi il programma dettagliato).

 I LABORATORI DELL’OSPEDALE PEDIATRICO BAMBIN GESU’ APERTI AL PUBBLICO

Nell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù, sempre in mattinata, sono previste le visite delle scuole. Il pomeriggio, invece, dalle 16:00 fino a tarda sera, la struttura ospedaliera aprirà i suoi laboratori di  robotica al pubblico della Notte che avrà anche l’occasione di incontrare i ricercatori, assistere ad esperimenti e scoprire le ultime novità nel campo della pediatria.

L’ORTO BOTANICO SI FA ANCORA PIU’ BELLO

Dalle 16:00 alle 24:00 l’Orto botanico, dodici ettari di parco2.000 metri quadrati di serre, aprirà al pubblico offendo la possibilità di visitare tutti i musei del Polo Scientifico della Sapienza che per l’occasione allestiranno le loro mostre e le loro principali attività in questo meraviglioso parco nel cuore di Roma. Tra le altre iniziative, nell’immenso giardino, che fa capo al Polo Museale Sapienza, è stato organizzato un “giardino dei profumiper i non vedenti: la classificazione delle piante da cui essi provengono è stata riportata anche in “braille”.

A partire dalle 17:00, presso la libreria AsSaggi, nel cuore di San Lorenzo, ci sarà una diretta straming con le attività la conferenza/tavola rotonda sul bosone di Higgs in corso presso i Laboratori Nazionali di Frascati.

Infine, dalle 20:30 alle 24:00 presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università Roma Tre, il pubblico avrà modo di incontrare i docenti, i giovani ricercatori, i dottorandi e gli studenti e di entrare in contatto personalmente con la realtà della ricerca scientifica.  Il programma prevede inoltre mostre, laboratori, itinerari didattici, attività hands on e conversazioni scientifiche.

Vicino Roma, a Gorga, l’Osservatorio astronomico aprirà al pubblico dalle 20:00 alle 24:00. I visitatori saranno accompagnati tra pianeti, nebulose e ammassi stellari.

Scarica la brochure dell’evento