“Radiazioni e tiroide”, è il tema al centro delle due giornate di studio convocate da AIRM Associazione italiana radioprotezione medica, Corpo nazionale dei Vigili del fuoco e ISA Istituto superiore antincendi.  Il convegno, che si svolgerà a Roma dal 19 al 20 aprile presso la sede dell’Istituto superiore antincendio, è destinato a Medici competenti, endocrinologi, medici nucleari, autorizzati e del CNVVF .

a 25 anni dalla tragedia nucleare di Cernobyl la due giorni si concentrerà sulla correlazione tra rilascio radiologico e salute della tiroide, tra radiazioni ionizzanti e carcinoma tiroideo.

Come prevenire la radiosensibilità della tiroide e come proteggerla. Diagnosi, terapie, valutazioni sanitarie. Criteri e strumenti di anatomia patologica, terapie chirurghe e radio metaboliche.  Il tutto relativo a un organo considerato in precedenza resistente e poco sensibile alla contaminazione e interna e che al contrario negli ultimi anni ha mostrato segni di sensibilità sui cui riflette e da valutare.

In programma interventi di professionisti ed esperi provenienti da Università di Pisa, ISPRA, ICTO, VV.F. Università di Perugia, Università La Sapienza di Roma, ASL, AIRM, UCSC, Ospedale Fatebenefratelli di Roma.

Scarica il programma in pdf