lavori-usuranti

I lavori faticosi, pesanti e notturni saranno finalmente riconosciuti tali e potranno avere un accesso anticipato alla pensione.

Chi pensa di avere i requisiti deve però presentare una domanda di riconoscimento, il cui termine scade il primo marzo 2015. A comunicarlo è stato lo stesso Inps. Così per i lavoratori impegnati in mansioni particolarmente usuranti, quelli addetti alla “linea catena” e per i conducenti di veicoli adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo è previsto il trattamento pensionistico se entro il 2015 matureranno i seguenti requisiti: almeno 35 anni di anzianità contributiva, un’età minima di 61 anni e 3 mesi, la quota 97,3 (98,3 se lavoratori autonomi).

Per i lavoratori notturni come criterio per il riconoscimento del beneficio si conta il numero dei giorni lavorativi (pari o superiore a 78 all’anno, da 72 a 77 all’anno, da 64 a 71 all’anno).

La domanda del riconoscimento deve:

  • indicare la volontà di avvalersi, per l’accesso al pensionamento, del beneficio;
  • specificare i periodi per i quali è stata svolta ciascuna delle attività considerate come particolarmente faticose e pesanti;
  • in caso di lavoro notturno indicatre anche il numero delle notti per ciascun anno.

Per leggere direttamente la comunciazione dell’Inps clicca qui