La sezione speciale del Fondo di garanzia per le Pmi finalizzata agli interventi a favore di imprese femminili è stata presentata dal Ministero dello Sviluppo economico. La prima dotazione del fondo conta 20 milioni di euro, di cui la metà è destinata a finanziare l’avvio di nuove imprese.
Il fondo, destinato a donne che fanno impresa, ha l’obiettivo di aiutarle a superare gli ostacoli di reperimento delle risorse. Le dotazioni potranno essere impiegate “per interventi di garanzia diretta, controgaranzia e cogaranzia del Fondo mediante compartecipazione alla copertura del rischio.”
Caratteristiche necessarie per accedere al Fondo:

  • “società cooperative e le società di persone costituite in misura non inferiore al 60% da donne;
  • società di capitali le cui quote di partecipazione spettano in misura non inferiore ai due terzi a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i due terzi da donne;
  • imprese individuali gestite da donne.”

Sono inoltre previste le seguenti modalità semplificate di accesso:

  • “possibilità di prenotare direttamente la garanzia;
  • priorità di istruttoria e di delibera;
  • esenzione dal versamento della commissione una tantum al Fondo;
  • copertura della garanzia fino all’80% sulla maggior parte delle operazioni”.

Per maggiori informazioni clicca qui