A favore delle vittime degli infortuni regione Lazio e ANMIL hannofirmato nei giorni scorsi un protocollo d’intesa. L’accordo prevede l’attivazione di sinergie tra regione e ANMIL per fornire a chi ha subito un infortuni sul lavoro tutto il supporto necessario. “Quando un lavoratore subisce un incidente sul luogo di lavoro” – ha dichiarato l’assessore  regionale al Lavoro, Mariella Zezza – “non può e non deve essere lasciato solo”.

Il protocollo prevede, già da gennaio 2012, l’istituzione di un gruppo di lavoro costituito da psicologi, orientatori e lavoratori, con l’obiettivo di intervenire a supporto del lavoratore in caso di incidente, per facilitare il superamento del momento critico, affrontare il cambiamento e predisporre la ripresa della vita sociale e riattivare la possibilità di inserimento lavorativo.

Con l’occasione l’assessore ha inoltre annunciato la volontà di contribuire finanziariamente alla prossima edizione del premio di laurea assegnato dalla fondazione ANMIL “Sosteniamoli subito” e ha ribadito l’impegno della regione Lazio per la sicurezza sul lavoro ricordando gli importanti stanziamenti predisposti in  merito.