Il 2011 è stato un anno strategico, caratterizzato dal consolidamento delle fondamenta del Polo della salute e della sicurezza, avviato di fatto prima nel 2010 con l’incorporazione in INAIL dell’ex Ispesl e dell’ex Ipsema (decreto legge n. 78 del 31 maggio 2010, comma 1 dell’articolo 7). L’INAIL, dunque – soggetto strategico nell’assetto del welfare italiano – ha segnato nel 2011 le prime tappe per diventare, a tutti gli effetti, l’ente in grado di supportare in modo compiuto l’intero “ciclo di tutela integrata e globale del lavoratore”. L’Istito Nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, a fine anno, stila il bilancio del 2011 e lancia delle previsioni per il 2012. Analisi che portano, entrambi, a risultati positivi.

Tra le altre cose annuncia la predisposizione della ‘piattaforma’ sulla quale potrà essere realizzata la costruzione del ‘Polo Salute e Sicurezza’ dopo l’incorporazione dei disciolti ISPESL ed IPSEMA.

Per maggiori approfondimenti e dettagli